Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Per approfondire le cookie policy premi il bottone POLICY.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

  • +39 (02) 8460982
  • Lun-Sab: 9.15-12 / 15:30-18
Liturgia del giorno 22 Aprile:  Lunedì dell'Ottava di Pasqua in Albis 

Feriale : 8:30 - 18:00

Prefestivo : 18:00

Festivo : 9:00 - 11:00 - 18:00

Orari Ss. Messe

Notizie bimestrali

dalle Missioni

 

Finestra Missionaria

 Iniziative

della BottegAmica

 

BottegAmica

 Ultimo numero

bollettino parrocchiale

" il Seme "

Leggi "il Seme"

SANTA PASQUA 2019

«Auguri di Buona Pasqua a tutti! Vorrei farvi gli auguri accompagnandoli con questa splendida pagina di don Tonino Bello. Parla della Croce e della Risurrezione, di Gesù crocifisso e delle nostre vite – vite qualche volte anch’esse crocifisse, ma sempre attese dalla Risurrezione.
Buona Pasqua a tutti, di cuore.

don Davide
croce

«COLLOCAZIONE PROVVISORIA»
DI DON TONINO BELLO


«Nel duomo vecchio di Molfetta (Bari) c’è un grande crocifisso di terracotta. L’ha donato qualche anno fa uno scultore del luogo.
Il parroco, in attesa di sistemarlo definitivamente, l’ha addossato alla parete della sacrestia e vi ha apposto un cartoncino con la scritta «collocazione provvisoria». La scritta, che in un primo momento avevo scambiato come intitolazione dell’opera, mi è parsa provvidenzialmente ispirata, al punto che ho pregato il parroco di non rimuovere per nessuna ragione il crocifisso di lì, da quella parete nuda, da quella posizione precaria, con quel cartoncino ingiallito.
«Collocazione provvisoria». Penso che non ci sia formula migliore, per definire la croce. La mia, la tua croce, non solo quella di Cristo.
Coraggio, allora, tu che soffri inchiodato su una carrozzella.
Animo, tu che provi i morsi della solitudine.
Abbi fiducia tu che bevi al calice amaro dell’abbandono.
Non ti disperare madre dolcissima che hai partorito un figlio focomelico.
Non imprecare, sorella, che ti vedi distruggere giorno dopo giorno da un male che non perdona.
Asciugati le lacrime fratello che sei stato pugnalato alle spalle da coloro che ritenevi tuoi amici. Non angosciarti tu che per un tracollo improvviso vedi i tuoi beni pignorati, i tuoi progetti in frantumi, le tue fatiche distrutte. Non tirare i remi in barca tu che sei stanco di lottare e hai accumulato delusioni a non finire. Non abbatterti, fratello povero, che non sei calcolato da nessuno, che non sei creduto dalla gente e che, invece del pane, sei costretto ad ingoiare bocconi di amarezza. Non avvilirti amico sfortunato che nella vita hai visto partire tanti bastimenti, e tu sei rimasto sempre a terra.
Coraggio, la tua croce, anche se durasse tutta la vita, è sempre “collocazione provvisoria”. Il calvario, dove essa è piantata non è zona residenziale. E il terreno di questa collina, dove si consuma la tua sofferenza, non si venderà mai come un suolo edificabile. Parola di Gesù crocifisso è una parola d’amore detta a ciascuno di noi. Nella vita normale non è forse vero che i nostri cuori si fanno più attenti, quando ci vengono dette parole vere, parole d’amore? Sono momenti un po’ magici, perché quelle parole ci fanno sentire importanti: è allora che la nostra vita prende senso e valore. Ecco. Mi piacerebbe tanto che, durante questa settimana santa, ciascuno di noi decida di lasciarsi attirare dal Crocifisso. Che ciascuno di noi possa, durante questi giorni un po’ “magici”, incrociare il proprio sguardo con quello di Gesù, per lasciarsi toccare il cuore. Anche il Vangelo ci invita a considerare la provvisorietà della croce.
C’è infatti una frase immensa, che riassume la tragedia del creato al momento della morte di Cristo: “Da mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio si fece buio su tutta la terra”. Forse è la frase più sacra di tutta la Bibbia. Per me è una delle più luminose. È luminosa, questa frase, proprio per quelle sue riduzioni di orario, che stringono, come due paletti invalicabili il tempo in cui è concesso al buio di infierire sulla terra. Da mezzogiorno fino alle tre del pomeriggio.
Ecco le sponde che delimitano il fiume delle lacrime umane.
Ecco le saracinesche che comprimono in spazi circoscritti tutti i rantoli della terra.
Ecco le barriere entro cui si consumano tutte le agonie dei figli dell’uomo.
Da mezzogiorno alle tre del pomeriggio. Solo allora è consentita la salita al Golgota. Al di fuori di quell’ orario c’è divieto assoluto di parcheggio.
Dopo tre ore ci sarà la rimozione forzata di tutte le croci. Una permanenza più lunga sarà considerata abusiva anche da Dio.
Coraggio, fratello che soffri c’è anche per te una deposizione dalla croce.
Ecco già una mano forata che schioda dal legno la tua.
Ecco un grembo dolcissimo di donna che ti avvolge di tenerezza. Tra quelle braccia materne si svelerà finalmente, tutto il mistero di un dolore che ora ti sembra assurdo.
Coraggio. Mancano pochi istanti alle tre del pomeriggio. Tra poco, il buio cederà il posto alla luce, la terra riacquisterà i suoi colori verginali e il sole della Pasqua irromperà tra le nuvole in fuga.»

don Tonino Bello

Omelie festive di

don Davide

Le omelie di don Davide

 Notizie

dal nostro Oratorio

Oratorio in prima pagina

 Archivio de "il Seme"

bollettino parrocchiale

Archivio "il Seme"

Consulta il nostro

Calendario Parrocchiale

Vai al Calendario Parrocchiale

GEN-DIC2019

GEN-DIC<span>2019

LA DECIMA PER ESSERE CORRESPONSABILI

LA DECIMA SIGNIFICA ESSERE CORRESPONSABILI
All’inizio dell’anno vengono distribuite, a chi le chiede, 12 buste, una per mese. Ognuno porta in chiesa la busta e la lascia durante la S. Messa, all’Offertorio.
È possibile aderire alla decima, e ricevere le 12 buste mese per mese, comunicando la propria disponibilità in Segreteria parrocchiale.

I nostri Gruppi Parrocchiali

Il lavoro svolto dai Gruppi Parrocchiali è segno della vitalità e della ricchezza della nostra Parrocchia. Le tante persone avvicendatesi nelle diverse commissioni testimoniano il senso di appartenenza responsabile alla comunità, che siamo costantemente chiamati a sviluppare.

Caritas Parrocchiale

Caritas Parrocchiale

Nella nostra Comunità l’attenzione ai poveri e alle persone in difficoltà non è mai mancata. Il primo in-contro della Commis-sione Caritativa è avvenuto nel 1964 mettendo in atto tante iniziative a sostegno delle famiglie nel bisogno ...

Approfondisci
Gruppo Missionario

Gruppo Missionario

Il gruppo missionario, presente in parrocchia fin dal 1969, ha come scopo il sostegno economico e spirituale delle missioni “ad gentes” e la sensibilizzazione ai temi missionari della comunità parrocchiale, in sintonia con la Diocesi ...

Approfondisci
Catechismo iniziaz. cristiana

Catechismo iniziaz. cristiana

Il catechismo dell'inizia-zione cristiana si rivolge ai bambini di II - III - IV - V elementare e ai ragazzi di I media introducendoli e accompagnandoli all’in-contro personale con Gesù nella comunità cristiana. Ciascuno di loro, durante il cammino si scoprirà: figlio, discepolo, amico e cristiano.

Approfondisci
Associazione Famiglie Insieme

Associazione Famiglie Insieme

L’associazione (iscritta nel Registro Regionale delle associazioni di solidarietà familiare) è sorta nel gennaio 2002 e fin d’allora ha intrattenuto un costan-te dialogo operativo con il Consiglio di Zona 5, con le scuole di quartiere, con le associazioni locali e le altre parrocchie del de-canato Navigli.

Approfondisci
Gruppo Sportivo ASD SAMZ

Gruppo Sportivo ASD SAMZ

Fare sport in oratorio, denota coraggio e deter-minazione nel camminare controcorrente. Iscrivere un bambino o un ragazzo presso la A.S.D. SAMZ MIlano significa ricono-scere il valore e la bellezza dello stile cristiano, che atleti, genitori e allenatori, testimoniano con i il loro esempio di vita.

Approfondisci

Contattaci

  Via San Giacomo, 9,  20142, Milano

  •   +39 (02) 8460982
  •   +39 (02) 8460982
  •   

Scrivi al Parroco

  don Davide Milanesi

  •   +39 (02) 8460982
  •   +39 (02) 8460982
  •   

Aiuta l'Oratorio

Se sei disponibile

  •   a offrire del tempo
  • (anche solo un'ora !)
  • fa click  > qui <

Newsletter "il Seme"

Non ricevi la newsletter "il Seme" ?

  •   Inserisci la tua e-mail qui sotto:
Approvazione Privacy policy

Search