Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Per approfondire le cookie policy premi il bottone POLICY.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Liturgia del giorno 21 Settembre: S. MATTEO, APOSTOLO ED EVANGELISTA, festa SAN MATTEO [I sec.]
Matteo, chiamato anche Levi, viveva a Cafarnao ed era pubblicano, cioè esattore delle tasse. Seguì Gesù con grande entusiasmo, come ricorda San Luca, liberandosi dei beni terreni. Ed è Matteo che nel suo vangelo riporta le parole Gesù:"Quando tu dai elemosina, non deve sapere la tua sinistra quello che fa la destra, affinché la tua elemosina rimanga nel segreto... ".
Dopo la Pentecoste egli scrisse il suo vangelo, rivolto agli Ebrei, per supplire, come dice Eusebio, alla sua assenza quando si recò presso altre genti. Il suo vangelo vuole prima di tutto dimostrare che Gesù è il Messia che realizza le promesse dell' Antico Testamento, ed è caratterizzato da cinque importanti discorsi di Gesù sul regno di Dio. Probabilmente la sua morte fu naturale, anche se fonti poco attendibili lo vogliono martire di Etiopia.

 

teatro 09

 

Il nostro oratorio non solo ha la fortuna di avere un teatro capiente, ma soprattutto di avere persone competenti che amano il teatro e mettono a disposizione la propria professionalità.

L’attività del teatro è parte integrante del progetto educativo dell’oratorio e ogni sua iniziativa è frutto di una condivisione tra i responsabili del teatro e il sacerdote con gli educatori. Nel corso degli anni sono stati realizzati spettacoli che potessero soprattutto coinvolgere attori giovani ed adolescenti. Far fare teatro ai ragazzi è sicuramente impegnativo, ma altrettanto sicuramente preparando ciascuno spettacolo secondo lo stile educativo dell’oratorio ha aiutato i giovani attori a crescere. Non solo i ragazzi hanno la possibilità di far proprio il messaggio del copione, ma hanno anche sotto gli occhi l’esempio di adulti ed educatori che mettono a disposizione il loro tempo e la loro professionalità per realizzare uno spettacolo di qualità.

Negli ultimi anni ci si è concentrati maggiormente su due appuntamenti: Samzremo e lo spettacolo del catechismo di maggio.

Samzremo viene solitamente messo in scena alla fine di gennaio, in occasione della festa della famiglia. Vuole in effetti essere espressione della famiglia oratorio. Negli ultimi anni è stato condotto dai giovani più adulti (25/30 anni) e ha visto la partecipazione di bambini, adulti, nonni e famiglie.
Si tratta di una sorta di gara canora aperta a tutti coloro che si iscrivono.

Il secondo appuntamento è invece durante la festa di chiusura dell’oratorio nel mese di maggio che viene aperta il sabato sera dallo spettacolo dei gruppi di catechismo. Viene condotto dal gruppo seconda media e ciascuna classe di catechismo di esibisce con un breve momento a scelta.

 Sito Gatal (teatro amatoriale Lombardia)