Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Per approfondire le cookie policy premi il bottone POLICY.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando un suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Liturgia del giorno 21 Settembre: S. MATTEO, APOSTOLO ED EVANGELISTA, festa SAN MATTEO [I sec.]
Matteo, chiamato anche Levi, viveva a Cafarnao ed era pubblicano, cioè esattore delle tasse. Seguì Gesù con grande entusiasmo, come ricorda San Luca, liberandosi dei beni terreni. Ed è Matteo che nel suo vangelo riporta le parole Gesù:"Quando tu dai elemosina, non deve sapere la tua sinistra quello che fa la destra, affinché la tua elemosina rimanga nel segreto... ".
Dopo la Pentecoste egli scrisse il suo vangelo, rivolto agli Ebrei, per supplire, come dice Eusebio, alla sua assenza quando si recò presso altre genti. Il suo vangelo vuole prima di tutto dimostrare che Gesù è il Messia che realizza le promesse dell' Antico Testamento, ed è caratterizzato da cinque importanti discorsi di Gesù sul regno di Dio. Probabilmente la sua morte fu naturale, anche se fonti poco attendibili lo vogliono martire di Etiopia.

messa omelie_don_davide bottegamica finestra_missionaria link_web
oratorio
orari_messe
seme consultorio_gbm afi_istituzionale
logo car parr

Nella nostra Comunità l’attenzione ai poveri e alle persone in difficoltà non è mai mancata.

Il primo incontro della Commissione Caritativa è avvenuto nel 1964 mettendo in atto tante iniziative a sostegno delle famiglie nel bisogno.

Quattro anni dopo , nel 1968, prende vita l’iniziativa della bustina mensile “AMICI DEI FRATELLI PIU’ POVERI” a cui aderiscono circa 100 famiglie impegnandosi a versare una quota fissa libera.

Il 1970 registra un aumento di famiglie aderenti raggiungendo il numero di 130 che diventeranno 150 nel 1974.

  adesioni poveri  

Negli anni ’90 lentamente il numero delle famiglie diminuisce e arrivando nel 1997 ad essere 99.

Continua la discesa: nel 2002 sono 77, nel 2003 sono 66, nel 2006 sono 61 .

Una piccola ripresa si registra nel 2007 tornando a quota 70 e poi di nuovo giù : sono 65 nel 2009, 52 nel 2013 e infine 44 nel 2016.

Ci auguriamo di vedere preso “ la ripresa” con tante nuove adesioni. L’importanza di questa iniziativa sta nella sua fedeltà .

Non importa la cifra che ogni mese si versa ma è la costanza che ci permette di fare dei progetti di aiuto per le persone che si rivolgono al nostro centro d’ascolto.

Vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare tutti.

 
Grazie , davvero grazie di cuore.